Translate

venerdì 24 febbraio 2012

Raccolta differenziata = Rispetto

La raccolta differenziata è il modo migliore per preservare e mantenere le risorse naturali, a vantaggio nostro ma soprattutto delle generazioni future: riusare, riutilizzare e valorizzare i rifiuti, dalla carta alla plastica, contribuisce a restituirci e conservare un ambiente "naturalmente" più ricco.
Ogni nostra azione produce inquinamento, anche la più comune, come per esempio leggere un giornale o bere un'aranciata, non sarebbe nulla, se non considerassimo che ogni giorno nel mondo vengono stampate milioni di pagine, costruite milioni di bottiglie in plastica o lattine in alluminio, assemblati milioni di oggetti e mobilio per le nostre case. Tradotto in altre parole, milioni di alberi abbattuti, milioni di litri di petrolio consumati, milioni di kg di CO2 immessi nell'atmosfera: con la raccolta differenziata, invece, gran parte di queste risorse vengono risparmiate.


Ecco come fare correttamente la raccolta differenziata:

Carta 

 

SI

bicchieri e piatti di carta non usati
carta
cartone
depliants
giornali
libri
quaderni
riviste
scatole e bugiardini dei medicinali
scatole e scatoloni (scatole della pasta, vaschette porta merendine, etc)
tetrapak (solo se esplicitamente richiesto dal vostro comune)
NO
bicchieri di carta usati
carta oleata (rifiuti domestici)
carta plastificata (carta degli insaccati etc, rifiuti domestici)
carta unta (organico)
fazzoletti e tovaglioli usati (organico)
sacchetti per cemento (isola ecologica)
tetrapak (rifiuti domestici se non esplicitamente richiesto dal vostro comune)
Prima di gettare la carta nell’apposito contenitore ricordarsi di togliere da giornali, riviste e depliants gli involucri di cellophane, di togliere la finestrella di plastica dalle buste da lettera e di schiacciate le scatole di cartone e cartoncino.

Organico Umido

 

SI
lettiere di animali domestici
piante e fiori
residui di potatura
rifiuti alimentari
scarti alimentari
stuzzicadenti
tovaglioli e fazzoletti usati
NO
qualsiasi cosa non sia di origine organica

 

Plastica

SI
bottiglie per bevande
contenitori di detersivi
contenitori di shampoo e bagnoschiuma
imballaggi (buste della pasta, delle merendine, etc.)
vaschette di polistirolo
NO
accessori auto (rifiuti domestici)
arredi (rifiuti domestici)
bicchieri (rifiuti domestici)
bidoni (rifiuti domestici)
borse (rifiuti domestici)
cestini (rifiuti domestici)
contenitori per colle o vernici (isola ecologica)
custodie per CD (rifiuti domestici)
giocattoli (rifiuti domestici)
piatti (rifiuti domestici)
polistirolo (rifiuti domestici, tranne le vaschette che vanno nella plastica)
portadocumenti (rifiuti domestici)
posate in plastica (rifiuti domestici)
zainetti (rifiuti domestici)
Prima di gettare qualsiasi contenitore in plastica ricordarsi di sciacquarlo, schiacciarlo per la lunghezza e chiuderlo con il tappo. Non preoccuparsi di eventuali etichette che verranno eliminate durante la fase di riciclo.

 

Alluminio

 

SI
barattoli vari (tonno, carne in scatola, pelati, etc)
bombolette spray
lattine per bevande
tubetti flessibili
vaschette per cucinare
NO
qualunque cosa non sia elencata tra i rifiuti SI


Vetro

 

SI

barattoli e barattolini
bottiglie (prive di tappi)
bicchieri
NO
specchi (rifiuti domestici)
Prima di gettare qualsiasi contenitore in vetro ricordarsi di sciacquarlo. Non preoccuparsi di eventuali etichette che verranno eliminate durante la fase di riciclo.

 

Rifiuti domestici indifferenziabili

 

SI

carta oleata